Skip to main content.

mercoledì, 11 ottobre, 2006

Oggi pubblico una lettera agghiacciante apparsa ieri sul blog di Beppe Grillo:
Mucca Tamara
“Egregio signor Grillo,
Le scrivo in quanto so che lei è sensibile ai problemi degli animali a quattro e due zampe. Mi chiamo Tamara e sono una bufala campana. Già da tempo avevo notato uno strano sapore nei mangimi, e anomale reazioni digestive nelle mie colleghe. La mia amica bufala Sofronia , ad esempio, dopo ogni pasto, produce trecento litri di latte cantando 'Ricominciamo' di Pappalardo. La bufala Camilla arrotola l’erba medica formando spinelli di un metro e mezzo di lunghezza. La bufala Armida si è fatta tatuare su una coscia una foglia di marijuana e sull’altra un ritratto di Gasparri. Per ultima la bufala Mary, in un crisi di astinenza, ha mangiato un contenitore di plastica e ha sparato fuori, al posto del latte, più di seicento mozzarelle imbustate, con relativa data di scadenza.
Totò o’pushero, il nostro allevatore, ha detto che non è vero, che c’erano soltanto piccole dosi di hashish nel fieno, ma sappiate che siamo drogate da anni. Alcune di noi, di notte, vanno a cercare stramonio e funghi allucinogeni nei pascoli. Altre guardano Bonolis. La nostra vita è devastata.
Ma oltre al danno, la beffa. Ho letto sui giornali la rivelazione che un politico italiano su tre consuma droga (vedi anche l'inchiesta condotta dal programma "Le Iene" e prontamente censurata tramite provvedimento bipartisan). Ebbene subito deputati e senatori si sono affrettati a dire che è colpa nostra. Che essendo notoriamente questo un parlamento di abbuffoni, tutti dopo la seduta correvano a ingozzarsi di mozzarella di bufala nei ristoranti romani, e questo li ha inconsapevolmente drogati.
Ebbene no. Basta guardarli. Osservate gli occhi sbarrati di Calderoli, il tremito del baffo di D’Alema, l’occhio pendulo di Bondi, il labbro tremante di Gasparri, i tic di Cicchitto, l’ipereccitabilità di Rutelli, la narcosi di Fini, il biascicamento di Prodi, lo sguardo non più umano di Silvio.
Qua non c’entra la mozzarella. Qua non siamo nella modica quantità. Non sappiamo che mostruosi tipi di droghe circolano nel parlamento italiano, ma noi non c’entriamo.
E se vi dicono che non è vero, è una bufala”.

Testo di Stefano Benni, il lupo.

giovedì, 05 ottobre, 2006

Onorevoli Wanted
Ci sono sempre più condannati in via definitiva nel parlamento italiano...ma com'è possibile che chi viola le leggi sia poi eleggibile ad un ruolo legislativo come quello di parlamentare???
Taluni di questi soggetti sono addirittura interdetti dai pubblici uffici (non possono fare nemmeno l'usciere in comune), ma propongono e votano le leggi!!!
Eccone un elenco aggiornato adopera di Marco Travaglio:


1. Berruti Massimo Maria (FI): favoreggiamento.

2. Biondi Alfredo (FI): evasione fiscale (reato poi depenalizzato).

3. Bonsignore Vito (Udc): corruzione.

4. Borghezio Mario (Lega Nord): incendio aggravato.

5. Bossi Umberto (Lega Nord): finanziamento illecito e istigazione a delinquere.

6. Cantoni Giampiero (FI): corruzione e bancarotta.

7. Carra Enzo (Margherita): falsa testimonianza.

8. Cirino Pomicino Paolo (Dc): corruzione e finanziamento illecito.

9. De Angelis Marcello (An): banda armata e associazione sovversiva.

10. D’Elia Sergio (Rosa nel pugno): banda armata e concorso in omicidio.

11. Dell’Utri Marcello (FI): false fatture, falso in bilancio e frode fiscale.

12. Del Pennino Antonio (FI): finanziamento illecito.

13. De Michelis Gianni (Psi): corruzione e finanziamento illecito.

14. Farina Daniele (Prc): fabbricazione, detenzione e porto abusivo di ordigni esplosivi, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali gravi e inosservanza degli ordini dell’autorità.

15. Jannuzzi Lino (FI): diffamazione aggravata.

16. La Malfa Giorgio (FI): finanziamento illecito.

17. Maroni Roberto (Lega Nord): resistenza a pubblico ufficiale.

18. Mauro Giovanni (FI): diffamazione aggravata.

19. Nania Domenico (An): lesioni volontarie personali.

20. Patriciello Aldo (Udc): finanziamento illecito.

21. Previti Cesare (FI): corruzione giudiziaria.

22. Sterpa Egidio (FI): finanziamento illecito.

23. Tomassini Antonio (FI): falso in atto pubblico.

24. Visco Vincenzo (Ds): abuso edilizio.

25. Vito Alfredo (FI): corruzione”.